In Maremma Toscana l'olio extra vergine d'oliva Aroldo Bio di qualità.

ORIGINI

Una storia che racconta di una passione che viene da lontano...


La storia ha inizio sul finire dell'800, quando il trisavolo Guerrini Ciriaco, residente a Firenze, sceglie la Maremma per acquistare dei terreni con casali nei dintorni di Campagnatico. Terreni coltivati a cereali, olivi e in parte destinati all'allevamento di bestiame, gestiti da fattori in mezzadria. Il bisnonno Aroldo fece crescere le terre aumentando gli ulivi e aprendo il frantoio in paese. Negli anni successivi anche il nonno Alberto collabora alla crescita dell'azienda anche se in un periodo in cui non esisteva il commercio globale e le difficoltà di far conoscere il prodotto da una piccola città nella selvaggia Maremma erano tante. L'azienda supera momenti difficili come il grande freddo del 1985 quando la temperatura arrivo a -23° e il 90% delle piante morì. Era tempo di ripartire e lentamente Giovanni, nostro padre, decise che le colline sarebbero tornate a diventare color argento olivo, 3500 piante in 10 ettari di terreno che comprende anche due casali per attività agrituristica. L'olivo è una pianta che accompagna le generazioni e le supera nella memoria ma ha bisogno di amore, attenzione e tempo, almeno 10 - 15 anni prima di entrare in produzione e 20 per diventare essere adulto. Siamo arrivati ​​ad oggi: Giovanni, nostro padre e noi, Francesco e Gianluca, continuiamo con passione il progetto di presentare questo magnifico ed unico prodotto della nostra terra.

 
2 Luglio 2020
Premio d'argento per l'olio di oliva Aroldo Bio al London IOOC 2020

Premio d’argento per l’olio Aroldo Bio al London IOOC 2020

Olio Aroldo Bio, premio Argento al concorso internazionale LONDON International Olive Oil Competition 2020 tra 650 etichette in concorso da 25 paesi del mondo!
18 Giugno 2020
Olio e dintorni con Marco Oreggia 2

Olio e dintorni con Marco Oreggia

Marco Montemagno intervista Marco Oreggia su olio evo e dintorni. Interessante chiaccherata informale su olio extravergine di oliva di qualità e tutto il mondo che gli ruota attorno.
6 Giugno 2020
Panzanella in maremma

La Panzanella Maremmana

In cucina non si butta via niente. Questo è un principio sacrosanto e siccome il pane è una di quelle cose che avanza sempre dobbiamo cercare di utilizzarlo anche quando è raffermo con svariate preparazioni, una di queste è la panzanella. Famosissimo piatto toscano, delizioso sopratutto in estate!